Accordo di rete

A partire dall’A.S. 2012/2013 è stata attivata presso l’Ufficio Scolastico Territoriale di Pavia una Rete di Scuole coordinata dall’UST di Pavia e aperta al territorio nazionale finalizzata alla sensibilizzazione e promozione della tematica dell’alto potenziale a scuola.

Le attività di formazione e ricerca sono progettate e supervisionate dal Laboratorio Italiano di Ricerca e Intervento sullo Sviluppo del Potenziale, del Talento e della Plusdotazione (LabTalento) dell’Università di Pavia.

Gli Istituti componenti la rete sono elencati qui.

Per le scuole e gli insegnanti aderenti è attiva un’area riservata accessibile tramite la sezione DIDATTICA.

Per informazioni potete scrivere a formazionelabtalentogmail.com

LA MAPPA DELL'ACCORDO DI RETE

Rete di Scuole

Il Laboratorio propone un Accordo di Rete con le scuole, al fine di garantire una formazione e una supervisione continua, lungo tutto il percorso scolastico dei bambini. La Rete di Scuole nasce “in ottemperanza a quanto previsto dall’articolo 7 (Reti di scuole) del D.P.R. 8 marzo 1999, n. 275 (Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche) e nella consapevolezza della necessità di accrescere l’attenzione al tema della plusdotazione e di operare affinché ciascuno individuo sia sostenuto nel suo personale percorso di crescita, esprimendo così le sue potenzialità al meglio”. Lo scopo di costruire una Rete di Scuole è la promozione – sul territorio di Pavia, Lodi, Milano e rispettive province (ma non solo) – del progetto La Scuola Educa il Talento, che si pone i seguenti obiettivi:

Arricchire le competenze degli insegnanti nell’individuazione di allievi ad alto e altissimo potenziale intellettivo o motorio-manuale attraverso corsi di formazione.

Offrire alle scuole supporto ed aiuto nella progettazione di piani educativi e di studio personalizzati  adeguati per allievi ad alto e altissimo potenziale inseriti nei normali gruppi classe.

Costruire percorsi educativi e didattici individualizzati e personalizzati capaci di accogliere tutte le diversità personali e attenti allo sviluppo di relazioni interpersonali positive.

Implementare le attività di ricerca finalizzate alla maggior comprensione della plusdotazione e degli aspetti ad essa legati (potenziale creativo, drop-out, disaffezione scolastica, underachievement).

Produrre e diffondere strumenti didattici specifici per insegnanti e materiali di aggiornamento sul tema.

Innalzare il livello di conoscenza dell’argomento attraverso canali scientifici e divulgativi e creando una rete con le altre strutture universitarie e territoriali.